Gazzetta - Gattuso in bilico, il Milan pensa al sostituto: due piste in caso di Champions e due in caso di Europa League

26.04.2019 12:00 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Gazzetta - Gattuso in bilico, il Milan pensa al sostituto: due piste in caso di Champions e due in caso di Europa League

Tempo di riflessioni sul futuro della panchina rossonera. Dopo la serataccia di mercoledì, e l'eliminazione dalla Coppa Italia, la posizione di Gattuso ha subito un forte scossone, anche a seguito del deludente periodo in campionato e dal forte rischio di perdere il piazzamento Champions. Nella giornata di ieri c'è stato un confronto fra il tecnico, Leonardo e Maldini, i quali hanno chiesto spiegazioni all'allenatore. Secondo quanto riferito da La Gazzetta dello Sport, Rino avrebbe parlato di un problema di testa che ricadrebbe a cascata sulle gambe. Il colloquio si è concluso all'insegna della compattezza e dal club non filtrano possibili ribaltoni in panchina nel momento cruciale della stagione. Eppure, in caso di fallimento a Torino, potrebbe aprire qualsiasi scenario.

PERMANENZA COMPLICATA - Anche in caso di quarto posto, stando alla Rosea, la conferma di Gattuso non sarebbe certa, anche per volontà stessa dell'allenatore. Inevitabile dunque parlare di possibili alternative e sostituti, che andrebbero a modificarsi in caso di qualificazione alla Champions o alla Europa League. Va registrato il feeling per Conte, il quale però ha altri discorsi in ballo; Singer sceglierebbe Pochettino, ma è complicato che l'argentino faccia le valigie da Londra. Prima di buttarsi su un nome, tuttavia, sarà necessario sapere se il Milan riuscirà o meno a mantenere il quarto posto: questione di soldi e di ambizioni.

LE PISTE - Maurizio Sarri, ad oggi, rappresenta uno dei profili papabili per il Milan: è sotto contratto con il Chelsea, con un futuro decisamente in bilico. L'incertezza sul futuro dell'ex Napoli porta la dirigenza rossonera anche ad altre riflessioni, come Jardim del Monaco, preferito a Sarri per la predisposizione al gioco offensivo e alla valorizzazione dei giovani. Il legame col club monegasco è sfilacciato e, secondo la Gazzetta dello Sport, i rossoneri possono aver un buon gioco, anche grazie al possibile appoggio di Jorge Mendes. E qualora il Milan non dovesse centrare la Champions? In tal caso ci sarebbero altre due piste: da un lato Di Francesco, dall'altro Giampaolo.