Gazzetta - Milan, esordio amaro per Pioli: niente regalo di compleanno, ma lo spirito è quello giusto

21.10.2019 10:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Gazzetta - Milan, esordio amaro per Pioli: niente regalo di compleanno, ma lo spirito è quello giusto

Come regalo di compleanno, Stefano Pioli aveva chiesto una vittoria contro il Lecce e i suoi ragazzi la stavano effettivamente portando a casa, ma al 92' è arrivata la rete di Calderoni che ha rovinato la festa al tecnico che era al debutto sulla panchina del Milan. Un vero peccato perchè i rossoneri avevano iniziato alla grande la partita, mettendo in mostra il miglior gioco di questo inizio di stagione, ma nella ripresa sono calati in modo evidente e si sono fatti rimontare due volte dai pugliesi. 

COSE POSITIVE - Pioli può essere abbastanza soddisfatto di quello che ha visto ieri sera a San Siro sia a livello di squadra che di singoli, ma resta comunque la delusione per una vittoria sfuggita davvero per un soffio: "Peccato per questo risultato, ho visto tante cose positive e non abbiamo ottenuto la vittoria per demeriti nostri. Ci sono tante situazioni da migliorare - riporta questa mattina La Gazzetta dello Sport -. Lo spirito di squadra e la generosità sono stati ottimi. C’è ancora molto lavoro da fare. Ma i giocatori del Milan sono ragazzi consapevoli, delle loro qualità e del valore della maglia che portano. Questa è una partita che meritavamo di vincere".

TANTO LAVORO - La delusione c'è ed è tanta, ma Pioli è rimasto piacevolmente soddisfatto nonostante i pochi giorni di lavoro, nei quali ha lavorato molto sulla testa dei giocatori rossoneri, ma anche sulla tattica: "Si va di partita in partita. Contro il Lecce difesa a tre, contro la Roma magari altro. Dobbiamo lavorare tanto e bene. Però ho visto spirito e interpretazione giusta. Questa gara ci servirà molto per capire quelli che siamo. E’ mancata un po’ di collaborazione sul gol finale, ma questo pareggio non rispecchia la prestazione della mia squadra". Insomma, il rammarico per la mancata vittoria c'è, ma Pioli guarda al futuro con ottimismo.