Ibra out, ora tocca a Leao: il portoghese alla prova del nove

30.05.2020 20:00 di Gianluigi Torre Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Ibra out, ora tocca a Leao: il portoghese alla prova del nove

Arrivato nella sessione estiva di mercato del 2019, Rafael Leao, con la maglia rossonera, poche volte è riuscito a mettere in mostra le qualità che abbiamo potuto osservare la scorsa stagione in Francia, quando militava nel Lille. L’infortunio di Zlatan Ibrahimovic, ora, può dare l’occasione al talento portoghese di mettersi in mostra, soprattutto se vuole avere un posto da titolare in futuro con la gloriosa maglia del Milan

DIFFICOLTA’ – Dopo l’inizio pieno di difficoltà con Giampaolo e l’adattamento ad un nuovo campionato, Leao ha provato a ripartite con l’arrivo di Ibrahimovic, che non ha mai nascosto di vedere in Rafael un grande talento, e fin da subito lo ha preso sotto la sua ala e gli ha spiegato come muoversi in campo per sfruttare la sua presenza. Con lo svedese al fianco, quindi, Leao stava finalmente sbocciando, ma l’esplosione di Rebic ha frenato i piani del giovane portoghese, che dopo la vittoria con l’Udinese, in cui l’attaccante croato ha risolto il match con una doppietta, il classe ’99 è arretrato nelle gerarchie in attacco.

IL FUTURO – Nonostante gli ostacoli incontrati, Leao è considerato una delle certezze per il futuro e dunque è molto stimato dalla dirigenza milanista che vuole puntare ancora su di lui, anche nella prossima stagione con l’eventuale arrivo di Ralf Rangnick. L’attaccante portoghese sposa perfettamente l’idea di giocatori che ha il tecnico tedesco, al quale piace puntare soprattutto sui giovani forti. Ma ora tocca a lui fare la differenza in campo, mettere in mostra le sue doti tecniche e diventare determinante in zona gol. Solo così allonterà voci e scetticismo, perchè Rafael è un giocatore che può ancora crescere molto.