Il mercato delle occasioni che può rilanciare il Milan: l'esempio dal passato con vista al futuro

02.05.2020 20:00 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Il mercato delle occasioni che può rilanciare il Milan: l'esempio dal passato con vista al futuro

Sarà Luka Jovic in nuovo nome dell'attacco rossonero? Dopo aver parlato a lungo di Milik, che francamente avrebbe aggiunto poco a quanto offerto in passato dai vari Higuain e Piatek, il giovane centravanti serbo potrebbe rappresentare il profilo giusto per dare la scossa al reparto rossonero, con e senza Ibrahimovic. Perché è vero che il casse '97 sa fare reparto da solo, ma può tranquillamente agire in coppia con un altro compagno: che sia Rebic, Leao o appunto Zlatan.

SVALUTAZIONE - Il giovane attaccante, dopo una stagione da comprimario a Madrid (appena 15 presenze in Liga, di cui solo 4 da titolare), è pronto ad una nuova avventura che possa rilanciarlo. Il Real ha speso 60 milioni di euro per acquistarlo dall'Eintracht, una cifra che difficilmente potrà pensare di recuperare a seguito dell'ultima annata. Difficilmente le Merengues "regaleranno" il calciatore, ma una svendita è praticamente scontata. Quaranta milioni potrebbero essere sufficienti, anche considerando la situazione attuale che implicherà qualche obbligato ridimensionamento. Sicuramente più ostico sarà trattare lo stipendio del calciatore, il quale a Madrid guadagna 5 milioni netti fino al 2025. Se veramente vorrà il Milan servirà un importante ridimensionamento sulle pretese economiche.

OCCASIONE - Nell'ultima fase della presidenza Berlusconi, quando il mercato è diventato legato alle occasioni, Galliani ha saputo fiondarsi su nomi importanti reduci da stagioni in chiaroscuro o desiderosi di cambiare aria. Non sempre questa strategia ha portato frutti, ma se trasferita all'attuale filosofia, incentrata sui giovani di prospettiva, potrebbe offrire spunti importanti all'attuale e futura dirigenza. D'altronde anche l'estate scorsa il Milan ha saputo operare in maniera simile, acquistando Theo Hernandez per 20 milioni proprio dal Real Madrid. Jovic ha sicuramente un bagaglio superiore a quello che il francese aveva un anno fa, ma il Milan potrebbe comunque acquistarlo ad una cifra non astronomica, considerando che qualsiasi attaccante giovane internazionale, ad oggi, non costa meno di 30 milioni di euro.