LIVE MN - Pioli: "Non sono preoccupato dal mio futuro, Ibra sta bene. Ho sentito sempre la fiducia dalla società"

16.02.2020 13:42 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
LIVE MN - Pioli: "Non sono preoccupato dal mio futuro, Ibra sta bene. Ho sentito sempre la fiducia dalla società"

Termina qui la conferenza stampa di Pioli.

Castillejo si sta valorizzando, dove è nata questa idea di puntare su di lui?

"Il mio lavoro è cercare di sfruttare al meglio la condizione dei giocatori, era partito bene ma poi aveva avuto un infortunio. Il cambio del sistema di gioco è stato l'arrivo di Ibra che mi ha fatto pensare a nuove posizioni. Samu ha le caratteristiche giuste, sta facendo bene con grande intensità e giusta qualità. E' questa la squadra che ttuti dobbiamo intraprendere".

Cosa pensa del VAR a chiamata?

"Non sono d'accordo, non mi piace, l'allenatore fa l'allenatore, l'arbitro fa l'arbitro. L'aiuto della tecnologia deve consentire all'arbitro di arbitrare con più serenità, non l'ho visto nelle ultime situazioni".

Ha apprezzato le parole di Maldini?

"Ho sempre sentito l'appoggio della società, fa piacere, so anche qual è il mio ruolo, c'è sempre da dimostrare. Avere la fiducia di chi mi sta vicino è molto importante, ma sarà il lavoro sommato ai risultati a determinare le situazioni future".

Periodo decisivo per Coppa Italia e campionato?

"La semifinale con tutte le difficoltà che abbiamo è ancora aperto, in campionato ci sono tanti punti ma bisogna stringere. La prossima gara sarà quella determinante".

C'è il rischio che si abbassi la guardia per mancanza di obiettivi?

"Bisogna mantenere altissima l'attenzione, non possiamo permetterci di fare un finale di campionato anonimo. Quindici partite sono tante ma non possiamo più perdere tempo, la squadra non può permettersi un calo di concentrazione. Dobbiamo costruire qualcosa di importante per quest'anno e per il futuro".

Dove sarebbe il Milan con lei in panchina dall'estate con Ibrahimovic?

"Bella domanda ma è impossibile rispondere".

Il Milan ha ancora la faccia di Ibra?

"La faccia è quella, sono bastati tre minuti per cambiare quella partita, è bastato mollare la presa per tre minuti. Da quella situazione abbiamo imparato, facendo una partita completamente intensa con la Juventus. Se giochiamo con intensità otteniamo risultati importanti. Dobbiamo prepararci bene e pensare alla prossima partita. Siamo stati squadra e lo abbiamo dimostrato con due delle tre squadre più forti del campionato".

Preoccupato dalle voci sul futuro?

"So benissimo qual è il mio ruolo e come siamo stati bravi tutto a non farci portare via dalle voci di mercato, dobbiamo fare così fino alla fine. Siamo in un grande club, è normale ci siano voci, dobbiamo essere molto concentrati sul nostro lavoro, c'è molta stagione per fare bene, 45 punti a disposizione sono tantissimi. Non sono preoccupato sul mio futuro e non ci sto neanche pensando, voglio cercare insieme alla squadra di sfruttare questa situazione".

Tutto è al posto giusto?

"Tutti i sistemi di gioco sono buoni se le caratteristiche dei giocatori sono adatte a quel sistema. Abbiamo le caratteristiche per giocare con questo modulo, si vede che la squadra sente queste posizioni, è molto equilibrata e compatta, oltre ad essere molto pericolosa e concludere in porta più degli avversari".

Come sta Ibra?

"Ibra non parla mai a caso, ha detto di fidarmi quando è arrivato, si è allenato e mi ha detto che sta bene".

Che avversario è il Torino?

"Un avversario difficile da superare per i valori della squadra, ha valori tecnici e fisici importanti, avranno grande determinazione di ribaltare la loro posizione, sarà una gara difficile e combattuta come quella di Coppa Italia dove abbiamo vinto soffrendo. L'importante è sapere come approcciare la gara e come avere posizioni in campo".

Cosa fare dopo le ultime gare?

"Dobbiamo rafforzare le sensazioni positive e rimettere in campo lo stesso spirito delle ultime gare"

Tra pochi minuti Stefano Pioli parlerà in conferenza stampa da Milanello. Segui con MilanNews.it tutte le dichiarazioni del tecnico rossonero, sul nostro sito e sulla nostra app.