Maldini a Sky: "Non farò il dirigente in altri club. Milan più forte dell'anno scorso. Ibra? Un sogno ma non so se accetterebbe la panchina"

26.10.2019 12:58 di Matteo Calcagni Twitter:    vedi letture
Maldini a Sky: "Non farò il dirigente in altri club. Milan più forte dell'anno scorso. Ibra? Un sogno ma non so se accetterebbe la panchina"
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Paolo Maldini, intervistato da Sky Sport 24, ha rilasciato dichiarazioni importanti

Sulla squadra: "Il Milan secondo noi è migliore dell'anno scorso, l'idea è di migliorare la posizione dell'anno scorso che è stata la miglior stagione delle ultime sei, e questo è un dato di fatto".

Sul fatto di tornare al Milan: "E' stata una decisione di cuore, sicuramente finirò qua, non andrò a fare questo lavoro da un'altra parte. Spero di rimanere sempre qui, ma quindi finirò sarà conclusa anche la mia avventura dirigenziale".

Sul fatto di chiedersi chi gliel'ha fatto fare: "Certo, ma c'era anche quando facevo il giocatore. Ma c'è grande passione verso questi colori, nessuno lo mette in dubbio. La storia sta lì a ricordarlo".

Sulla squadra giovane: "L'idea di ringiovanire la squadra è condivisa, come è condivisa l'idea che nessuna squadra giovane ha vinto campionato o Champions League. Per farlo serve l'inserimento di calciatori di esperienza".

Sulle ultime campagne acquisti: "La cosa importante è che non abbiamo venduto i nostri migliori giocatori"

Su Piatek: "E' un calciatore forte. Deve pensare più a giocare con la squadra, lo sta facendo, ma la sua forza è quella di fare gol"

Su Ibrahimovic: "Ibra potrebbe essere un sogno per tante cose, forse dentro la sua testa c'è un po' la paura di non essere un Ibra dominante. Mi ricordo quando Carlo mi mise in panchina in un derby, ho capito che non avrei accettato una stagione così. Non so se Ibra possa accettare questo".