Milan-Ibra, futuro ancora da scrivere. Zlatan si allena e aspetta di rientrare

13.04.2020 08:00 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Milan-Ibra, futuro ancora da scrivere. Zlatan si allena e aspetta di rientrare

Zlatan Ibrahimovic si sta allenando con l'Hammarby, squadra di cui è co-proprietario, per farsi trovare pronto al rientro. Lo svedese con il permesso del Milan ha deciso di riprendere confidenza con il campo da gioco allenandosi con la squadra di Stoccolma, mentre in Italia si attende il via libera per la ripresa degli allenamenti. Ibra però non ha sciolto ancora le riserve sul futuro. Resterà ancora al Milan? Molto dipenderà dal colloquio che avrà con Ivan Gazidis al suo rientro a Milano. Il faccia a faccia sarà fondamentale e Zlatan vorrà capire le reali intenzioni del club, chi sarà il prossimo allenatore (Rangnick in assoluta pole position), se la squadra sarà competitiva e se verrà effettuato un mercato di livello. Il Milan da parte sua sa quanto sia importante avere in rosa un elemento di gradissimo valore come Ibra, non solo per vincere le partite ma anche per alzare l’asticella in allenamento e nello spogliatoio. Un giocatore come lui è capace di trasformare il volto di una squadra e per questo tenterà di prolungare il contratto in scadenza.

Ma a prendere la decisione finale sarà Zlatan, in base ai colloqui che avrà con Gazidis e non più con Boban, colui che più di tutti l’ha voluto al Milan a dicembre scorso. Non è un mistero che Maldini e Zvone abbiano fatto enorme pressione su Ibra per convincerlo a tornare in Italia dopo la fine del contratto con i Los Angeles Galaxy, e la sconfitta di Bergamo ha convinto anche il resto della dirigenza a puntare sul 38enne per dare una svolta alla stagione. Ora che Boban è stato allontanato dal Milan per dissidi interni proprio con Gazidis, e anche Maldini potrebbe lasciare a fine anno, Ibra dovrà rapportarsi con l’amministratore delegato e trovare le condizioni giuste per proseguire. Non sarà solo una questione economica, ma di prospettiva e progettualità (in particolare del prossimo anno). Il futuro è ancora da scrivere ma la voglia di allenarsi di Zlatan in questi giorni complicati dimostrano che forse non è ancora arrivato il momento di appendere le scarpe al chiodo.