TMW - L'Italia Under 20 è pronta per il Mondiale: parla il c.t. Nicolato

18.05.2019 23:30 di Redazione MilanNews Twitter:    Vedi letture
Fonte: TuttoMercatoWeb.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
TMW - L'Italia Under 20 è pronta per il Mondiale: parla il c.t. Nicolato

L’Italia Under 20 è pronta allo sbarco in Polonia, dove da giovedì sarà impegnata nel Mondiale di categoria con l’obiettivo di regalarsi un sogno come quello vissuto dai ragazzi della spedizione del 2017, capaci di conquistare uno storico terzo posto nella rassegna iridata in Corea. Un confronto per certi versi scomodo, ma che sicuramente stimola il condottiero azzurro: un allenatore che ha messo la propria carriera al servizio dei giovani, e che si appresta a guidare la Nazionale Under 20 nella massima competizione internazionale.

Maestro, più che tecnico – Paolo Nicolato è l’uomo scelto dalla Federazione per dare continuità agli ottimi risultati centrati dalle giovanili azzurre. Dopo aver fatto la storia sulla panchina del Chievo, portato alla conquista dello scudetto Primavera del 2014 al culmine di una striscia da record di ben sei fasi finali consecutive raggiunte sulla panchina gialloblù, Nicolato è entrato nei ranghi della Figc. Una scalata graduale e ricca di soddisfazioni anche in azzurro, su tutte quella dello splendido Europeo Under 19 dello scorso anno, quando gli azzurrini si arresero soltanto a un passo dalla gloria perdendo ai supplementari la finale contro il Portogallo. Per dare continuità al lavoro svolto coi classe ’99, Nicolato è stato promosso sulla panchina dell’Under 20, che giovedì contro il Messico terrà a battesimo il suo secondo torneo intercontinentale consecutivo. Ecuador e Giappone completano un girone eliminatorio tosto, forse il più difficile del torneo. Mister Nicolato, però, vede negli occhi dei suoi quella luce che lo riempie di ottimismo al momento della partenza per la Polonia.

Voglia di stupire – “Se usiamo la testa corriamo meglio”, ha ripetuto più volte il c.t. ai suoi ragazzi nel ritiro di Tirrenia, dove gli azzurrini hanno svolto gli ultimi giorni di preparazione prima della partenza alla volta di Danzica, sede della gara inaugurale contro il Messico. “Abbiamo un gruppo con molti ragazzi che ancora non hanno avuto la possibilità di giocare a questi livelli in campo internazionale, ma in ognuno di loro vedo grande voglia di arrivare e di dare tutto per la maglia azzurra”, ha detto Nicolato ai microfoni de La Giovane Italia. “Questo è un gruppo che lavora, nel quale c’è grande rispetto e amicizia tra i ragazzi. Coloro che hanno avuto la fortuna di giocare con continuità ad alti livelli saranno la colonna portante, tecnica e morale, della nostra squadra. A loro sarà affidata questa piacevole responsabilità, e non c’è bisogno che sia io a dirglielo perché sono tutti consapevoli dell’importanza del loro ruolo all’interno della squadra. Il nostro è forse il girone più impegnativo: ci sono i campioni del Sudamerica e tre finaliste delle rispettive confederazioni, ma abbiamo l’ambizione di giocarcela anche con i più forti, con la voglia di stupire che ha contraddistinto il gruppo dell’Under 19 dello scorso anno dal quale abbiamo ereditato molti ragazzi. Sarò soddisfatto se non si accontenteranno della normalità, perché voglio vederli provare a fare qualcosa di speciale”.