Milan: Simakan non è ancora tramontata, ma la dirigenza blocca Tomori

13.01.2021 08:00 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Milan: Simakan non è ancora tramontata, ma la dirigenza blocca Tomori

A rischio la trattativa per Mohamed Simakan, difensore centrale dello Strasburgo individuato da tempo come obiettivo principale per la difesa. Il giocatore francese si è infortunato al ginocchio e dovrà stare fermo per due mesi. Cosa farà il Milan? Riflessioni in corso, ma la decisione non è stata ancora presa: "Tramontato SImakan? Non è detto. È un ragazzo che conosciamo bene, col quale abbiamo affrontato un discorso non soltanto per questo mercato ma anche per la sessione precedente. Ma perché le cose riescano bisogna farle almeno in due. In questo momento non c’è niente", ha spiegato Paolo Maldini alla Rai.

Tuttavia è normale che dopo il problema a Simakan il Milan cominci a cautelarsi con altri giocatori e nella lista di Massara e Maldini è finito Fikayo Tomori del Chelsea, operazione che potrebbe farsi in prestito e il Milan è avanti nel dialogo con gli agenti, la pista sembra essere calda. Poi ci sono vecchi pallini della dirigenza, come Ozan Kabak dello Schalke.

Oggi arriverà a Milano l’agente di Calhanoglu per parlare del rinnovo di contratto del turco, la dirigenza spera di strappare finalmente il si del giocatore. Bisogna limare le differenze tra domande e offerta. I rossoneri non vorrebbero investire più di 3,5 o 4 milioni per l’ingaggio del numero dieci rossonero.