ESCLUSIVA MN - Ag. Simic: "A Stefan serve continuità. Piace a club tedeschi e inglesi. Milan? A volte devi fare un sacrificio per la maglia che ami"

01.12.2018 12:00 di Thomas Rolfi Twitter:   articolo letto 34542 volte
© foto di PHOTOVIEWS
ESCLUSIVA MN - Ag. Simic: "A Stefan serve continuità. Piace a club tedeschi e inglesi. Milan? A volte devi fare un sacrificio per la maglia che ami"

Nella vittoria del Milan contro il Dudelange Stefan Simic ha esordito in una partita ufficiale con la maglia rossonera, dimostrando di non subire la pressione della prima gara a San Siro da titolare e disimpegnandosi bene al centro della difesa. La redazione di MilanNews.it ha contattato Milan Martinovic, agente del classe 1995, per parlare del presente ma anche del futuro del giocatore ceco.

Come giudica il debutto di Stefan in maglia rossonera?
"L'ho visto molto bene all'esordio, considerando che era il suo debutto a San Siro e in Europa. Ho visto che gli manca un po' di brillantezza per essere in ottima condizione, ma ha fatto vedere che ha meritato di esordire. Penso che abbia giocato bene, senza commettere errori e dimostrando di avere margini di crescita, soprattutto se avrà la possibilità di avere continuità".

Vi siete sentiti dopo la partita e se sì, cosa le ha detto?
"Sì, mi sono sentito con Stefan. Era molto contento per aver avuto l'opportunità di esordire con la maglia del Milan. Ha detto che si era preparato al massimo per quella partita e si è visto in campo".

3) Gattuso ha detto che, se vuol fare la difesa a quattro, gli unici centrali sono Simic e Zapata. Si aspetta che Stefan possa giocare dall'inizio anche contro il Parma?
"Gattuso dice una cosa logica, se vuol fare una difesa a quattro gli unici due difensori centrali di ruolo a disposizione sono Stefan e Zapata, perchè gli altri non sono disponibili per problemi fisici. Non posso rispondere alla domanda se mi aspetto che possa giocare contro il Parma, perchè dipende dalle scelte del mister e da che modulo vorrà utilizzare. Qualsiasi sarà la decisione, Stefan la rispetterà perchè è un professionista serio".

Capitolo futuro. Quali sono le squadre potenzialmente interessate a Stefan?
"In questo momento è inutile parlare di offerte. E' un giocatore del Milan e ha un contratto valido fino al 2020 con i rossoneri. Ci sono dei club che seguono Stefan e se continua a giocare come ha dimostrato giovedì sono sicuro che potrebbe essere un giocatore interessante, soprattutto per il mercato inglese e tedesco. Ci sono state squadre inglesi che hanno mostrato interesse quando ha giocato nel Crotone, poi Stefan si è fatto male e non ha potuto giocare fino a fine anno. Sul suo futuro, naturalmente, decidono i dirigenti del Milan e Gattuso".

In estate è rimasto soprattutto per volontà del Milan, nonostante le offerte presenti sul tavolo. In vista di gennaio cosa succederà?
"Stefan è rimasto al Milan, perchè ha fatto un gesto professionale nei confronti del club. Lui sa che Leonardo e tutto lo staff dirigenziale e tecnico gli daranno un'opportunità come gli è stato promesso ad agosto. Giovedì questa opportunità è arrivata. Come già detto, Stefan è un professionista. E a volte devi fare un sacrificio per la maglia che ami".

Capitolo nazionale. Oltre all'Europeo con l'Under 21 Stefan è entrato nel giro della nazionale maggiore, con cui ha esordito un anno fa. Pensa che abbia le capacità per poter far parte della nazionale della Rep. Ceca?
"Stefan ha giocato in tutte le nazionali giovanili della Repubblica Ceca. E' stato uno dei migliori giocatori nell'Europeo Under 21 giocato in Polonia nel 2017. Anche lì ha mostrato le proprie qualità e infatti è stato chiamato per l'amichevole con il Qatar di lì a pochi mesi. Il futuro con la nazionale maggiore dipende soprattutto dalle partite nel Milan".