ESCLUSIVA MN - Hirst (Times Sport): "Dalot è veloce e fisico, può giocare anche a sinistra. Ma Solskjaer..."

07.10.2020 14:00 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA MN - Hirst (Times Sport): "Dalot è veloce e fisico, può giocare anche a sinistra. Ma Solskjaer..."

Per parlare di Diogo Dalot, giovane terzino portoghese arrivato in prestito secco dal Manchester United negli ultimi giorni di mercato, la redazione di MilanNews.it ha contattato in esclusiva Paul Hirst, giornalista del Times Sport che si occupa delle due squadre di Manchester. Queste le domande e le risposte:

Che tipo di giocatore è Diogo Dalot?

"Dalot è un terzino incredibilmente offensivo. È veloce e gli piace buttarsi in avanti ogni volta che ne ha l'occasione. Difensivamente invece lascia a desiderare, ed è per questo che non è entrato nelle rotazioni di Ole Gunnar Solskjaer, ma è giovane e ha ancora tempo per migliorare questo aspetto del suo gioco. Ha giocato principalmente a destra in una difesa a quattro, ma ogni tanto è stato schierato anche come terzino sinistro. Per me dà il suo meglio se schierato largo a destra con una difesa a tre dietro di lui, ma lo United non ha praticamente mai giocato così con Dalot".

Quali sono i suoi punti di forza? 

"La sua abilità in attacco. È alto, veloce e atletico. Non ha paura di ingaggiare duelli fisici con ali e terzini avversari, ed è anche abbastanza bravo a crossare. Ha messo a segno 3 assist in 35 presenze con lo United, ma la maggior parte le ha fatte da subentrante e non ha avuto quindi tutto questo tempo in campo. Ha anche segnato un gol".

Dalot è arrivato al Manchester United molto giovane, con Mourinho che chiese espressamente di avere il giocatore. Due anni dopo possiamo dire che la sua esperienza con i Red Devils non è stata positiva: c'è un motivo particolare oppure è l'ennesimo giocatore che ha sofferto la situazione difficile che lo United sta vivendo ormai da qualche anno? 

"È vero, a Mourinho piaceva davvero tanto Dalot e fece precisa richiesta al club. Ricordo il suo debutto in Champions League contro lo Young Boys. Una grande prestazione, lo definirei elettrico. Ha fatto venire il mal di testa per tutta la sera al terzino sinistro avversario, fu un upgrade significativo rispetto ad Antonio Valencia, che allora era il terzino destro titolare ma che si avviava verso la fine della sua carriera. Pensavo che con l'arrivo di Solskjaer Dalot avrebbe tratto beneficio dal calcio offensivo del nuovo allenatore, ma a quanto pare Ole ritiene che la fase difensiva del portoghese sia troppo debole. Per farti un esempio è per questo che ha schierato Eric Bailly, un difensore centrale, da terzino destro nella grande vittoria dello United in Champions League contro il PSG, due stagioni fa".

Dalot è arrivato al Milan in prestito secco, senza nessun diritto od obbligo di riscatto. C'è qualche possibilità che lo United lo possa cedere in futuro se il Milan decidesse di acquistarlo a titolo definitivo?

"Se Solskjaer dovesse rimanere l'allenatore dello United credo che sia difficile che Dalot possa tornare a giocare al Manchester, a meno che non migliori, e di molto, la sua fase difensiva. Probabilmente il Milan avrà una buona chance di acquistarlo a titolo definitivo la prossima estate, ma credo proprio che lo United vorrà una grossa cifra per il terzino, sicuramente più dei 19,3 milioni di sterline che hanno speso per acquistarlo dal Porto, visto anche che il suo contratto scadrà nel 2023".

Intervista di Manuel Del Vecchio.