esclusiva mn

- Jacobelli: "Impressionante la disinvoltura di Thiaw. Ibra, spero in una chance a Monza"

ESCLUSIVA MN - Jacobelli: "Impressionante la disinvoltura di Thiaw. Ibra, spero in una chance a Monza"MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 16 febbraio 2023, 17:00ESCLUSIVE MN
di Filippo D'Angelo

Xavier Jacobelli, giornalista, ha rilasciato un’intervista a MilanNews.it. Di seguito le domande e le risposte:

Signor Jacobelli, che valenza ha la vittoria ottenuta dal Milan contro il Tottenham?

“I segnali che il Milan aveva lanciato contro il Torino sono stati confermati, non soltanto per la vittoria ottenuta. Penso che la prova con il Tottenham sia stata una risposta di grande compattezza della squadra, che ha risposto nel modo migliore disputando una delle sue prove più efficaci. Contro il Tottenham la squadra è scesa in campo senza Tomori, schierando un 2000 e un 2001 in difesa. Questo spezza una lancia in favore della strategia societaria, dato che durante il mese di gennaio le scelte di Maldini e Massara erano state messe in discussione. Il Milan ha meritato ampiamente di vincere la partita”.

Il Milan arriva da favorito alla gara di ritorno fissata l'8 marzo a Londra?

“Allo stato attuale il Milan ha il 51% di possibilità di qualificarsi ai quarti di finale. Il Tottenham però non dovrà essere sottovalutato, così come la capacità di Conte. È chiaro che il Milan sia consapevole della difficoltà della sfida dell’8 marzo ma avrà sicuramente modo di fare ulteriori progressi. Il campionato ci dirà se siano soltanto impressioni o meno”.

Che impressione le ha fatto la prestazione di Malick Thiaw?

“Mi ha impressionato la disinvoltura di Thiaw, un ventunenne che al suo debutto in Champions League sembrava un veterano. Credo che stia seguendo un percorso virtuoso sotto la guida di Pioli, che non mette pressione ai suoi giovani calciatori. Il ragazzo ha raccolto soltanto sette presenze ma è evidente che quando uno gioca così a San Siro in Champions League contro il Tottenham possiede mezzi e talento per arrivare lontano. Non bisogna mettergli fretta, è perfettamente consapevole dell’opportunità che gli è stata offerta. Sono convinto che migliorerà ancora".

Il pubblico ha ancora una volta impressionato...

“Il pubblico è sempre stato un fattore per il Milan. Contro il Tottenham ho ammirato il comportamento dei 75mila spettatori di San Siro. Hanno offerto un sostegno incessante alla squadra. Pioli ha fatto molto bene nel post-partita a ringraziare i tifosi, che anche nel periodo più critico della stagione non hanno mai fatto mancare il proprio apporto”.

Leao si sta ritrovando?

“È inutile rimarcare il talento e il valore assoluto di Leao, che ha dato un contribuito fondamentale per la vittoria del diciannovesimo Scudetto. Negli ultimi tempi sembrava che la questione del rinnovo contrattuale avesse condizionato il suo rendimento. Contro il Tottenham però ha risposto a modo suo. È un segnale molto positivo per il prosieguo della stagione, augurandoci che la vicenda del rinnovo venga risolta in tempi rapidi dato che permetterebbe a Leao di giocare con maggiore tranquillità".

E De Ketelaere?

"Purtroppo De Ketelaere non ha ancora dimostrato il proprio valore in Italia come ha già fatto in precedenza con il Club Brugge. Credo che sia soltanto una questione di tempo. Quando giocatori così giovani entrano in una grande squadra come il Milan bisogna dargli modo di ambientarsi".

Pioli è l'artefice di questo rilancio milanista? 

“La fase acuta della crisi di risultati e di gioco del Milan è stata certamente superata. Il primo merito dev’essere ascritto a Pioli, che in un momento critico ha dimostrato di tenere la barra dritta. Ha compattato il gruppo, si è assunto le proprie responsabilità senza cercare alibi e ha dimostrato il proprio valore di grande allenatore"

Che gara sarà quella di sabato pomeriggio in casa del Monza?

“La gara contro il Monza sarà una controprova del rilancio rossonero. Parliamo di una squadra reduce da otto risultati utili consecutivi, l’unica ancora imbattuta in questo 2023. È una formazione brillante che sta bene. Non credo che il Milan sottovaluterà l’impegno e questa sfida capita a proposito per misurare i progressi fatti dalla squadra".

Ibrahimovic potrà avere una chance?

“Mi auguro che Ibrahimovic possa avere una chance già contro il Monza. La scelta di escluderlo dalla lista UEFA dal mio punto di vista è comprensibile. È fondamentale una sua presenza, anche fisica, in campo e fuori. La sua leadership è stata determinante per lo Scudetto anche se non si potrà pretendere la Luna da un giocatore assente dai campi da moltissimi mesi”.