ESCLUSIVA MN - Lodetti: "Tonali ha fatto il salto di qualità e ha bruciato le tappe. De Ketelaere? Serve tempo"

10.09.2022 12:00 di Redazione MilanNews Twitter:    vedi letture
Fonte: Intervista di Peppe Gallozzi
ESCLUSIVA MN - Lodetti: "Tonali ha fatto il salto di qualità e ha bruciato le tappe. De Ketelaere? Serve tempo"
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Giovanni Lodetti, doppio ex di Milan e Sampdoria, ha risposto ai microfoni di MilanNews.it in vista della sfida di sabato 10 settembre (ore 20.45) a Marassi proprio tra blucerchiati e rossoneri.

Lodetti, quando le dicono Sampdoria-Milan cosa le viene in mente?

“Anni stupendi vissuti splendidamente. Ricordo quando a Genova dovetti affrontare il Milan fu un’emozione incredibile, non dormì per due notti per la paura di fare brutta figura. Con i rossoneri ebbi la fortuna di trascorrere stagioni importanti e volevo fare altrettanto”.

Il Milan che oggi arriva a Marassi è ancora galvanizzato dal derby o ridimensionato dal pareggio di Salisburgo?

“Io non credo che il pareggio in Austria possa produrre contraccolpi psicologici. Il Milan non ha perso e in ambito europeo le prime partite possono essere sempre strane e particolari. Attualmente la testa è sul campionato, è l’obiettivo più realistico e penso che una vittoria come quella nel derby dia qualcosa di più”.

I rossoneri sono ancora i favoriti per bissare lo Scudetto?

“E’ ancora troppo presto, queste valutazioni realisticamente si potranno fare a Primavera quando verranno fuori certi valori. In questo momento qui il Milan sta sorprendendo, sia per attitudini che per tipo di gioco. Speriamo possa proseguire a lungo su questa strada”.

Di Sandro Tonali, uno che oggi interpreta il suo ruolo, cosa ci dice?

“Ha fatto il salto di qualità e lo ha fatto bruciando le tappe. Noi una volta impiegavamo un po’ di più ad entrare così prepotentemente nelle gerarchie di una squadra. Tonali ha dimostrato di essere all’altezza, mi fa piacere per questo ragazzo”.

A De Ketelaere cosa serve, invece?

“Serve tempo, una volta la pazienza era maggiore. Oggi si tende a valutare tutto e subito, dimenticandosi che ogni cosa ha bisogno del suo tempo”.

Per Marco Giampaolo, ex Milan sulla panchina della Sampdoria, è già un’ultima chiamata?

“Sono quelle partite difficili laddove un allenatore rischia di pagare colpe che non sono solamente sue. Non è facile giocarsi tanto con il Milan davanti, questo la società dovrebbe capirlo”.