ESCLUSIVA MN - Maniero: "Grande mercato di Leo e Maldini, Piatek devastante. Higuain? Si aspettava di più al Milan"

06.02.2019 17:30 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
ESCLUSIVA MN - Maniero: "Grande mercato di Leo e Maldini, Piatek devastante. Higuain? Si aspettava di più al Milan"

La redazione di MilanNews.it ha intervistato in esclusiva Filippo Maniero. Con l'ex attaccante rossonero abbiamo parlato del mercato di gennaio del Milan, dell'addio di Higuain, dell'arrivo di Piatek, del grande momento di forma di Donnarumma e del lavoro di Gattuso sulla panchina milanista. Ecco le sue parole:

Sig. Maniero, come giudica il mercato di gennaio del Milan?
"Dai risultati che stanno arrivando direi che è stato un mercato positivo. Ci sono stati due colpi importanti, cioè Paquetà e Piatek, che hanno dimostrato fin da subito di saperci fare e di avere le qualità per giocare nel Milan. Credo che la società rossonera, con Leonardo e Maldini, ci abbia visto bene".

Secondo lei cosa non ha funzionato con Higuain?
"Non lo so, sono cose piuttosto delicate, da fuori è difficile dire cosa andava e cosa non andava. Come attaccante non si discute, è uno dei più forti al mondo. L'ho visto l'altro giorno con il Chelsea e quando giochi insieme a campioni del tuo calibro diventa tutto più facile. Forse nel Milan non ha trovato questo tipo di dialogo sportivo con i compagni, poi anche le sue motivazioni, via via, sono state meno forti. Credo che al Milan si aspettasse qualcosa di più, o almeno da fuori sembra così".

Si aspettava questo impatto da Piatek?
"No così sinceramente no, anche se devo dire che i primi mesi al Genoa sono stati straordinari. Io non lo conoscevo prima che arrivasse in Italia e devo dire che sta dimostrando di fare bene sia in una squadra di media classifica come il Genoa, che in un top club come il Milan. Per lui non c'è differenza. L'impatto è stato devastante, sono sicuro che il suo futuro sarà molto positivo anche in rossonero".

Gigio Donnarumma è intanto tornato ad essere una certezza del Milan...
"Sì sta ritornando ad essere quello che era prima di tutte quelle voci di mercato che lo hanno certamente disturbato. Un ragazzo giovane che viene catapultato in un grande club e vede grandi cifre può avere un momento sbandamento. Ora invece sembra aver ritrovato serenità e tranquillità e ha capito di essere un grande portiere e di essere in una squadra che può garantirgli un futuro importante. Sta ricominciando a dimostrare il suo valore, è certamente un valore aggiunto per il Milan".

Quanti meriti di Gattuso ci sono nell'attuale quarto posto del Milan?
"Rino sta dimostrando di saperci fare, sta facendo delle cose straordinarie, soprattutto nel tenere l'attenzione massima solo sul campo. Lui è bravo a 'staccare' i giocatori dalle cose che non riguardano il campo come il mercato, le voci e i malumori. Gattuso pensa solo a lavorare sul campo e tiene lontano i suoi ragazzi dalle cose che non centrano con il campo. Rino sta dimostrando di essere un grande allenatore".