ESCLUSIVA MN - Mpasinkatu: “Vranckx è un affare vero. Giocatore completo, saprà sorprendere rapidamente”

04.09.2022 18:00 di Redazione MilanNews Twitter:    vedi letture
Fonte: Intervista di Peppe Gallozzi
ESCLUSIVA MN - Mpasinkatu: “Vranckx è un affare vero. Giocatore completo, saprà sorprendere rapidamente”
MilanNews.it

Malù Mpasinkatu, noto operatore di mercato e direttore sportivo, ha parlato ai microfoni di MilanNews.it dell’ultima operazione dei rossoneri legata all’arrivo del centrocampista belga Aster Vranckx

Mpasinkatu lei Vranckx lo conosce bene, di che elemento stiamo parlando?

“Lo seguo praticamente da sempre. Ha padre belga e madre congolese, e lo conosco dai tempi del Malines. Ricordo il suo esordio nel massimo campionato belga contro l’Anderlecht e sin da allora le qualità di questo ragazzo erano lampanti. Entrò nel secondo tempo e diede subito un grande impatto alla partita, sa incidere e questo è molto importante. Oggi è il capitano della Nazionale Under 21 ma non tarderà ad arrivare anche nella nazionale maggiore”.

Qualitativamente cosa può dare ai rossoneri?

“Ha fisicità da vendere e una buona qualità del palleggio. Sa giostrare bene la palla e, tra le tante, è dotato anche di visione di gioco e un buon tiro dalla distanza. La cosa che maggiormente mi sorprese di lui è l’attitudine al lavoro. Può essere considerato un centrocampista box to box in grado di creare diverse situazioni vantaggiose”.

Va considerato un affare?

“A queste condizioni decisamente sì, complimenti a Paolo Maldini, Ricky Massara e tutto l’entourage dello scouting”.

Tatticamente nel 4-2-3-1 qual è la collocazione ideale?

“Nei due davanti alla difesa, quella è la sua area preferita di competenza”.

A livello di personalità può temere San Siro secondo lei?

“Assolutamente no. I calciatori straniere, tendenzialmente, non hanno quel timore reverenziale di San Siro che ritengo sia più tipico di qualche italiano che ne conosce la storia e può subirla. Ciò che dico è dimostrato anche dal fatto che Kalulu, a San Siro, ha trovato la sua consacrazione ed un grande aiuto nell’imporsi nel calcio dei grandi”.