ESCLUSIVA MN - R. Galli (La Nazione): "Veretout, più Milan che Roma. E su Pezzella..."

14.07.2019 16:00 di Redazione MilanNews Twitter:    Vedi letture
Fonte: Intervista di Thomas Rolfi
© foto di Giacomo Morini
ESCLUSIVA MN - R. Galli (La Nazione): "Veretout, più Milan che Roma. E su Pezzella..."

Riccardo Galli, giornalista de La Nazione, è stato intervistato in esclusiva da MilanNews.it per parlare delle situazioni di Veretout e Pezzalla.

Veretout è un obiettivo del Milan, che tipo di giocatore è?

"Veretout è un giocatore molto utile, lo era per la mediana della Fiorentina e credo lo possa essere anche per un nuovo Milan. E' un giocatore con grande carattere, tatticamente duttile, nella Fiorentina ha fatto prima il mediano puro, poi è stato spostato a regista e si è trovato molto peggio in questa seconda posizione. E' un giocatore che ha molto mercato, al club viola è arrivata l'offerta del Milan, probabilmente la destinazione che lui preferirebbe dopo che l'inverno scorso era saltata la possibilità di andare al Napoli. La Roma sta tentando la Fiorentina con offerte un po' diverse da quelle del Milan e c'è anche lei. La Fiorentina da Veretout si aspetta 25 milioni in contanti, è consapevole che è difficile che possa arrivare un'offerta di questo tipo. Ha ascoltato la proposta del Milan, fatta solo di contanti, che è abbastanza soddisfacente, ora c'è attesa per l'offerta della Roma che dovrebbe arrivare a metà settimana. Veretout è andato via dal ritiro, non ha seguito la squadra negli Stati Uniti e prenderà una decisione".

Cos'è successo in merito alla sua partecipazione al ritiro di Moena?

"Lui non voleva andare in ritiro, si era convinto che la sua cessione arrivasse prima della partenza per Moena. Era convinto che la Fiorentina avesse la possibilità di trattarlo soltanto con il Milan e che sarebbe arrivato un accordo in tempi abbastanza brevi. Il club viola gli ha detto che c'era anche la Roma e che l'avrebbero venduto ma al miglior prezzo. Prima del ritiro gli hanno detto che non erano vicini a chiudere e di partire insieme alla squadra. E' andato via subito dal ritiro perché la Fiorentina è stata pochi giorni a Moena per poi partire per la tournée negli Stati Uniti. Lui verosimilmente ha trovato un accordo con la società di interrompere il ritiro quando lo ha interrotto anche il resto della squadra che è volata negli USA. Lui è in attesa, probabilmente farà qualche allenamento a Firenze, è in attesa di essere ceduto. Non appena la Roma farà l'offerta definitiva la Fiorentina sceglierà e a breve lascerà la Fiorentina".

Dove dovrebbe giocare in campo?

"Come mezz'ala, è un giocatore che magari non ha piedi buonissimi ma è molto ruvido, ha molta forza atletica e fisica, ha una visione di gioco da interditore più che da costruttore. E' un giocatore di rendimento e di passo, può dare il meglio al fianco di un giocatore giusto".

E Pezzella? Potrebbe fare bene in rossonero?

"Pezzella lo vedo bene in mezzo a qualsiasi difesa, anche con Romagnoli al Milan. E' cresciuto e maturato molto, è il leader del reparto, sa muovere i compagni nelle direzioni giuste, è un regista difensivo vecchia maniera, quello che tanti anni fa era il libero. Sicuramente nel Milan farebbe bene, su di lui non ho dubbi, lo vedrei bene ovunque. La Fiorentina in questo momento non esclude la possibilità che lui possa essere ceduto ma ci vogliono tanti soldi. I viola non hanno in mano un possibile sostituto. Una trattativa richiederebbe del tempo, perché si può arrivare a 20 milioni ma se poi non hai la pedina per sostituirlo sarebbe un problema. Per Pezzella, come per Veretout, la concorrenza più forte può arrivare dalla Roma che timidamente l'aveva chiesto alla fine dello scorso campionato, ma la Fiorentina l'ha dichiarato incedibile. Non vorrei che se ripartisse il lavoro del procuratore poi si chiedesse ancora alla Roma se fosse interessata".

Dove vede a fine mercato i due giocatori?

"Pezzella io lo vedo ancora alla Fiorentina, poi magari sarà al centro di trattative, ma lo vedo ancora in viola. Veretout non lo vedo sicuramente alla Fiorentina, al momento lo vedo più al Milan che alla Roma, se dovesse andare via in tempi brevi andrà al Milan".