ESCLUSIVA MN - Roma: "Tatarusanu e Mirante sono pronti. Maignan è forte mentalmente, rientrerà al massimo"

14.10.2021 17:30 di Antonello Gioia  Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA MN - Roma: "Tatarusanu e Mirante sono pronti. Maignan è forte mentalmente, rientrerà al massimo"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Flavio Roma, ex portiere del Milan, ha rilasciato un'intervista esclusiva ai microfoni di MilanNews.it all'indomani dell'operazione di Mike Maignan e dell'acquisto di Antonio Mirante, il quale, per i prossimi due mesi, si giocherà il posto tra i pali rossoneri con Tatarusanu. Ecco le sue dichiarazioni:

È stato tra i vice del Milan per diverso tempo: cosa prova un secondo portiere quando è chiamato a giocare per l'assenza prolungata del titolare?

"Sei pronto, mentalmente sei pronto perché sei nel gruppo, sei sempre attivo, vicino alla squadra, allo spogliatoio e a quello che succede. Si può avere dubbi sulla grande inattività che ti può dare qualche pensiero in più, ma credo che portiere esperti come Tatarusanu e Mirante non avranno problemi a ritrovarla velocemente".

Tatarusanu, secondo lei, è un portiere affidabile?

"Sì. Ha dimostrato, nonostante sia stato prima dietro a Donnarumma e a Maignan, di essere buono come riserva e ha fatto bene le poche volte in cui era stato chiamato in causa. Ora deve dare continuità per un periodo un po' più lungo: è questa la cosa più difficile".

Tra i pali ok, ma Maignan mancherà soprattutto per leadership e capacità di impostare il gioco...

"Stiamo parlando del portiere titolare: Maignan ha qualità eccezionali nel gioco e a livello caratteriale. Sicuramente questo mancherà, perché né Tatarusanu né Mirante hanno piedi dello stesso livello. È logico che peserà - speriamo non in termini di punti - l'assenza di Maignan, ma Tatarusanu e Mirante saranno affidabili per il tempo in cui saranno chiamati in causa".

Lei chi sceglierebbe, a parità di condizione fisica, come portiere titolare in assenza di Maignan?

"Visti dalla televisione è difficile giudicare, ma se si ha Mirante al 100%... Probabilmente Pioli si affiderà inizialmente a Tatarusanu che è nel gruppo da tempo".

Nella sua carriera ha subito un brutto infortunio alla spalla. Come potrà recuperare Maignan da un'operazione in una zona così delicata per un portiere come il polso?

"La parte mentale è fondamentale. Quando mi sono infortunato sapevo della gravità e mi sono chiuso nel mio mondo, concentrandomi prima nel recupero fisico per poi cercare il top mentalmente. Credo che non avrà problemi a recuperare. Certo, il polso è delicato per un portiere, ma Maignan è giovane ed è forte caratterialmente e mentalmente per poter rientrare al massimo".

Il Milan sta facendo i conti con la sfortuna, ma ha spesso dimostrato di saper reagire. Sarà così anche questa volta?

"Gli infortuni sono sempre deleteri per una squadra, costano. Il Milan, però, in questi ultimi due anni ha dimostrato la forza del gruppo e di un'idea di gioco ed è stato frenato per poche partite dalle defezioni; i rossoneri hanno avuto una continuità importante perché il contesto squadra funziona".