ESCLUSIVA MN - Tiribocchi: "In pochi possono permettersi le rotazioni del Milan. De Ketelaere e Kjaer..."

22.08.2022 16:00 di Redazione MilanNews Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA MN - Tiribocchi: "In pochi possono permettersi le rotazioni del Milan. De Ketelaere e Kjaer..."
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

L’ex attaccante Simone Tiribocchi, oggi opinionista e commentatore televisivo, ha risposto ai microfoni di MilanNews.it per analizzare il post Atalanta-Milan e le prime due giornate di Serie A: 

Tiribocchi, per il Milan quello di Bergamo va considerato un mezzo passo falso?

“Mezzo passo falso mi sembra eccessivo. Quello dell’Atalanta è sempre un campo difficile e la formazione di Gian Piero Gasperini vive un momento positivo in termini di condizione. La partita si è messa in modo particolare, andare subito sotto complica le cose. Alla fine il punto è buono, peserà nel corso del campionato”.

Si intravede un po’ di dipendenza da parte dei rossoneri nei confronti di Rafael Leao?

“Un po’ tutte le squadre sono dipendenti dai loro campioni. Leao quando si accende può fare la differenza, e magari ne risente l’intera formazione meno quando non trova la giornata giusta. A Juventus e Inter, dico per dire, con Vlahovic o Brozovic può succedere la stessa cosa”.

De Ketelaere ha bisogno di adattamento ai ritmi del campionato italiano?

“Sì, senza dubbio. Oltretutto questo ragazzo è arrivato in una delle squadre più organizzate in assoluto. L’intelaiatura del Milan è collaudata, è difficile inserire giocatori nuovi. A questo va aggiunto che Brahim Diaz era reduce da una grande partita con l’Udinese, Pioli ha il pieno controllo della situazione”.

Milan e Inter hanno qualcosa in più delle altre?

“Complessivamente sì, ma occhio anche al Napoli perché sembrava più distante settimane fa. Un po’ più sotto le milanesi metto gli azzurri, la Juventus e la Roma”.

I rossoneri sono a posto o necessitano di qualche altro movimento dal mercato?

“Credo che siano al completo, spesso ci dimentichiamo la profondità della rosa”.

A cosa si riferisce?

“Se Kjaer sta bene è una garanzia in difesa. Alla lunga, a centrocampo, Pobega potrà dire la sua così come Origi in avanti. Il Milan ha un roster ampio, con l’Udinese ha tenuto fuori a proposito di Origi sia l’ex Liverpool sia Giroud. Non tutte le squadre possono permettersi queste rotazioni…”

Intervista di Peppe Gallozzi