MN - Milan, proseguono i contatti per Kabak e Lovato. Sono gli obiettivi di gennaio

10.11.2020 13:30 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
MN - Milan, proseguono i contatti per Kabak e Lovato. Sono gli obiettivi di gennaio

In queste due settimane di sosta per le nazionali, ad un mese e mezzo circa dalla riapertura del calciomercato invernale, la dirigenza del Milan inizia a muovere i primi passi concreti con procuratori e direttori sportivi per arrivare preparati all’appuntamento di gennaio. E dopo sette giornate di campionato è ancora chiara quale sia la necessità del club rossonero, ovvero un vice Ibrahimovic e soprattutto un difensore centrale che sia allo stesso livello dei titolari.

OPZIONE TURCA. Secondo quanto appreso da MilanNews.it la pista che porta a Ozan Kabak dello Schalke 04 è ancora viva, i contatti con l’entourage del ragazzo proseguono e recentemente proprio il ds del club tedesco ha lasciato una porta aperta ai rossoneri. L’offensiva di Maldini e Massara è sfumata per due motivi a settembre. Il primo riguarda la richiesta economica dello Schalke, di oltre 25-30 milioni di euro, mentre la seconda motivazione fa riferimento al poco tempo a disposizione per trovare un sostituto di Kabak. Lo Schalke nelle ultime ore di mercato avrebbe perso un titolare senza avere il tempo per un suo vice. Ora però la società tedesca si sta già muovendo per non farsi cogliere impreparata e a questo si aggiunge la necessità di vendere a causa di problemi economici. Dunque per Kabak si stanno creando le condizioni giuste per un nuovo tentativo a gennaio, e il Milan vorrebbe riprovarci alle sue condizioni, investendo attorno ai 15 milioni di euro.

OPZIONE ITALIANA. In difesa piace tanto Matteo Lovato, classe 2000 del Verona e avversario del Milan proprio nell’ultima sfida di campionato. I costi potrebbero essere più bassi, inoltre il suo agente Giuseppe Riso, ha ottimi rapporti con Paolo Maldini e il club rossonero. Lovato naturalmente sarebbe entusiasta del passaggio al Milan e sarebbe l’ennesimo profilo in linea con la filosofia Elliott, ovvero un giocatore giovane e di prospettiva. I contatti con l’Hellas stanno andando avanti, e come ammesso da Maldini prima del match contro il Verona, il ragazzo è stato costantemente monitorato in questo avvio di campionato.

di Antonio Vitiello