Serie A, ricavi da record nella stagione 2020/2021: in Europa però è solo quarta

19.08.2022 19:40 di Filippo D'Angelo   vedi letture
Serie A, ricavi da record nella stagione 2020/2021: in Europa però è solo quarta
MilanNews.it
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com

Il calcio in Europa sta risorgendo a livello economico dopo la crisi causata dal Covid-19. Secondo quanto riferito dal Football Finance 2022 di Deloitte, il movimento calcistico europeo ha fatto registrare una crescita delle entrate pari al 10% equivalente a 27,6 milioni di euro. Un incremento dovuto anche allo svolgimento degli Europei poi vinti dalla Nazionale italiana.

Nel corso della stagione 2020/2021, i cinque principali campionati europei hanno fatturato 15,6 miliardi di euro registrando una crescita del 3% rispetto all’annata precedente. Rispetto alla stagione 2018/2019, il dato è in calo dell’8%. Nello specifico, la Premier League si conferma come campionato più ricco d’Europa con un ricavo pari a 5,4 miliardi di euro. A seguire troviamo La Liga (3,05 miliardi di euro), la Bundesliga (2,94 miliardi di euro), la Serie A (2,52 miliardi di euro) e la Ligue 1 (1,6 miliardi di euro).

Tuttavia, il campionato italiano è quello che ha registrato la maggiore crescita percentuale dei ricavi aggregati con una cifra maggiore del 23%. La Serie A, inoltre, sempre secondo Deloitte è stato l’unico campionato europeo che nell’annata 2020/2021 ha registrato più entrate rispetto alla stagione 2018/2019. Come sottolineato dal Fotball Finance 2022: “La crescita è stata guidata principalmente dai ricavi derivanti dai diritti tv (+48%), poiché molti club hanno riconosciuto un importo significativo di entrate nel 2020/21 differito dalla stagione 2019/20. C’è stato anche un aumento delle entrate commerciali (di 113 milioni di euro) con 14 club che hanno riportato un aumento delle entrate commerciali, a seguito di nuovi accordi di sponsorizzazioni e alcuni differimenti di entrate dal 2019/20”.