Ohi ohi ohi, Pippo Inzaghi torna per noi!

Lettera a cuore aperto per SuperPippo Inzaghi dopo il grave infortunio; siamo tutti con te, grande campione, non mollare e torna a farci delirare con i tuoi gol.
12.11.2010 00:36 di Davide Bin   Vedi letture
© foto di ALBERTO LINGRIA
Ohi ohi ohi, Pippo Inzaghi torna per noi!

Caro Pippo, la notizia del tuo infortunio ha fatto passare in secondo piano la gioia per il primato in classifica ritrovato dopo ben due anni e l'attesa per un derby importante e molto sentito, perchè per chi ha il Milan nel cuore tu non sei un semplice giocatore ma una leggenda e un esempio di cosa voglia dire attaccamento alla maglia rossonera e sapere che per molti mesi non ti vedremo più indossare quella casacca che per te è come una seconda pelle ci ha gettato nello sconforto. Avevamo appena vissuto insieme una serata magica in cui avevi centrato l'ennesimo record aiutando la tua squadra in un momento difficile e regalandoci emozioni e sensazioni forti; abbiamo esultato insieme come è accaduto spesso in questi anni, ma ora è giunto il momento di soffrire insieme e noi, i tifosi che ti fanno emozionare e ti caricano con quel coro che ti mette i brividi, saremo accanto a te, magari solo virtualmente ma con tutto il cuore e non ti abbandoneremo così come tu non abbandonerai noi, perchè so che tu tornerai e che la tua carriera non si è chiusa in una fredda e umida serata di novembre. Le favole non finiscono così e, quindi, una carriera da favola non può finire così: hai segnato in tutte le competizioni che un calciatore professionista può disputare con la maglia di un club e della propria nazionale, sei il più prolifico eurobomber della storia, hai segnato nello stesso anno nella finale di Champions League, di Supercoppa europea e del Mondiale per club, hai deciso la finale di Atene con una fantastica doppietta; certe cose di solito succedono solo nei racconti incantati, in cui il brutto anatroccolo si trasforma in cigno (ogni riferimento al numero di gol del cigno di Utrecht che hai recentemente superato è fortemente voluto...) e, quindi, ci vuole il lieto fine, quello in cui..."vissero tutti felici e contenti" e siccome sappiamo che tu sei felice e contento solo quando puoi correre su un prato con un pallone tra i piedi mettendolo in rete, la tua favola deve finire così, fra gli applausi e le ovazioni dopo un gol e con lacrime di commozione, non di dolore. Correggimi se sbaglio, ma ho la netta impressione che quelle lacrime versate subito dopo l'infortunio non fossero tanto per il dolore fisico, ma per la sofferenza al pensiero di ciò che avevi già intuito e per il terrore che la favola potesse finire lì, in modo sfortunato e ingiusto; in pratica erano le lacrime del fanciullino che c'è in te al quale avevano appena tolto il giocattolo preferito con la minaccia di non restituirglielo più ed è proprio questo che stringe il cuore a chi ti vuole bene. Ora arriverà il lungo e difficile periodo della rieducazione e del recupero, ci saranno giorni tristi e pieni di sconforto in cui viene voglia di mollare, ma tu sai come si superano quei momenti perchè ci sei già passato e in ogni caso se e quando ti sentirai giù di morale, ricordati dei tuoi "amici" che dagli spalti ti emozionano con i loro cori e che ti saranno sempre vicini, aspettando con ansia e pazienza il momento in cui ti rivedremo scattare in campo carico come una molla, per tornare a rincorrere un pallone e buttarlo in rete, per poi impazzire di gioia sotto la tua curva. Ci mancherà la tua carica, ci mancherà la tua adrenalina, ci mancherà la tua voglia di lottare e ribaltare anche le situazioni più difficili, perchè tu sei uno che non molla e per questo so che tornerai; non so quanto ci vorrà, ma so che noi saremo lì ad aspettarti e il giorno in cui torneremo a cantare OHI OHI OHI PIPPO INZAGHI SEGNA PER NOI sarà un gran bel giorno non solo per te ma per tutto il popolo rossonero, perchè tu non sei solo un campione, sei uno di noi, un cuore rossonero e proprio dal profondo del cuore arriva l'augurio di pronta guarigione e un gigantesco e affettuoso "in bocca al lupo", in attesa di scrivere insieme il lieto fine della tua favola calcistica.