ESCLUSIVA MN - Colombo: "Ibra è il leader che manca. Può dare una mano allo spogliatoio del Milan"

26.11.2019 16:00 di Gianluigi Torre Twitter:    Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
ESCLUSIVA MN - Colombo: "Ibra è il leader che manca. Può dare una mano allo spogliatoio del Milan"

La redazione di MilanNews.it ha contatto in esclusiva Angelo Colombo, ex centrocampista rossonero. Con lui abbiamo affrontato vari argomenti, tra cui il possibile approdo di Zlatan Ibrahimovic al Milan, le difficoltà di Piatek e Leao e la crescita di Andrea Conti nelle ultime patite.

L’arrivo di Ibrahimovic farebbe bene al Milan o sarebbe solo un peso, considerando la sua età?Spero che arrivi il più presto possibile, conoscendo lui come persona e come giocatore sicuramente può dare un contributo positivo all’ambiente e una mano nello spogliatoio. Lo conosciamo tutti, è un gran trascinatore e sotto questo aspetto qua è una cosa positiva. Sotto l’aspetto del contributo che può dare in campo, quella è tutt’altra cosa. Stiamo parlando comunque di un giocatore che il prossimo anno compie 39 anni, ma nel complesso può dare ancora qualcosa. Manca un leader che trascini tutto l’ambiente Milan, e lui può portare questo

L’arrivo di Ibra aiuterebbe più la crescita di Piatek o di Leao? "Ibra aiuta tutto l’ambiente, e quindi aiuta i singoli anche perché con l’esperienza che ha e col suo carattere porta sicuramente entusiasmo e voglia. Bisogna anche essere un po umili e ascoltarlo. Conosce l’ambiente e da quel che si vede fuori serve proprio un personaggio che aiuti lo spogliatoio. Da quando è arrivato Pioli si è visto un altro gioco, anche se i risultati non sono positivi"

A proposito di Pioli, con lui si è visto un Milan diverso. Possono ancora puntare alla Champions i rossoneri? "C’è la possibilità finché la matematica non condanna, alla fine il Milan è il Milan e deve sempre puntare al massimo. Ho visto dei cambiamenti, anche se la media punti è inferiore a quella di Giampaolo. Manca ancora qualcosa, e quel qualcosa arriverebbe con Ibra"

Conti ormai è il titolare. Come lo sta vedendo in queste ultime partite? "Lo vedevo bene all’Atalanta e lo vedevo bene al Milan con Montella. Ora, che è tornato dagli infortuni, sono tornato a vederlo bene; mi piace tantissimo, è un giocatore di quantità e di qualità"