ESCLUSIVA MN - Reich: "Rebic-Silva, i club si accorderanno. Eintracht molto felice del portoghese. Su Rangnick..."

08.07.2020 18:00 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
ESCLUSIVA MN - Reich: "Rebic-Silva, i club si accorderanno. Eintracht molto felice del portoghese. Su Rangnick..."

Stephan Reich, autore e giornalista di hessenschau.de, vicino all'Eintracht Francoforte, è stato intervistato in esclusiva da MilanNews.it per parlare della situazione legata ad Ante Rebic ed André Silva, giocatori per i quali si dovrà trovare presto un accordo economico tra i due club. E' stata anche l'occasione per parlare del rapporto tra Ralf Rangnick e Rebic.

Ante Rebic ha segnato undici gol questa stagione, ultimo dei quali alla Juventus ieri. Sei sorpreso dalle sue prestazioni nel 2020?

"Lo sono. E' stato triste vedere Rebic partire e poi faticare al Milan nei primi mesi. C'erano anche delle voci che parlavano di un suo ritorno a Francoforte a gennaio, ma poi ha iniziato a segnare e non è successo. E' chiaro che si tratta di un calciatore in grado di giocare per tutti i grandi club, ma è anche uno di quei giocatori che si esprimono bene solo in un ambiente giusto. Per ambientarsi al Milan ci è voluto ovviamente un po' di tempo".

Anche André Silva ha fatto vedere grandi cose dopo la quarantena. Com'è andata la sua stagione nel complesso? L'Eintracht è soddisfatto?

"Anche lui ha avuto bisogno di sei mesi per adattarsi all'Eintracht Francoforte e alla Bundesliga. Adesso lavora di più in campo, è in una condizione fisica migliore rispetto a quando è arrivato e ha iniziato a segnare. Il club è molto felice con lui".

Credi che Milan ed Eintracht possano mettersi d'accordo per uno scambio alla pari tra questi due giocatori?

"Penso che sarebbe un buon affare. Sono entrambi giocatori eccezionali e il loro valore è più o meno lo stesso. Sono abbastanza sicuro che i due club troveranno un accordo".

Rebic sarà un giocatore centrale anche nel Milan di Rangnick. Com'è questo manager e che rapporto potrebbe avere con il croato?

"Rangnick è un manager conosciuto e di successo, anche se in Germania non è molto apprezzato, principalmente perché è associato alla Red Bull. Rangnick e Rebic hanno lavorato insieme quando Rebic era al Lipsia nel 2014/15, ma non sono andati molto d'accordo e così Rebic non ha avuto molto minutaggio. Credo che il motivo fosse legato al fatto che Rangnick non apprezzasse l'etica di Rebic in allenamento, ma all'epoca il croato era molto giovane (20 anni ndr). Rebic giocò soltanto undici partite e poi se ne andò a fine stagione".