ESCLUSIVA MN - Zaccardo: "Il tempo dirà se Giampaolo è stata la scelta giusta. Suso? Da trequartista perde il 20-30% del suo potenziale"

26.06.2019 14:30 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ESCLUSIVA MN - Zaccardo: "Il tempo dirà se Giampaolo è stata la scelta giusta. Suso? Da trequartista perde il 20-30% del suo potenziale"

Per commentare le ultime novità in casa rossonera, la redazione di Milannews.it ha contattato in esclusiva Cristian Zaccardo, ex giocatore del Milan. Con lui abbiamo parlato dell'arrivo in panchina di Giampaolo, della presenza in società di Boban e Maldini, del ruolo di Suso, delle voci di mercato su Torreira e della possibile rinascita di Conti. Ecco le sue parole: 

Cosa ne pensa dell'arrivo di Giampaolo al Milan?
"Se il Milan lo ha scelto avrà avuto i suoi motivi. Il tempo dirà se la scelta è stata giusta o meno. Dopo l'addio di Gattuso, i rossoneri dovevano prendere un altro allenatore e hanno scelto lui. A livello tecnico è un buon allenatore, poi bisognerà vedere se riuscirà a ripetere quanto di buono fatto alla Sampdoria anche in una grande squadra come il Milan".

Da ex rossonero, come vede Maldini e Boban alla guida dell'area sportiva del Milan?
"Io li posso giudicare da calciatori e come persone e da questo punto di vista posso dire che sono due grande uomini che sono stati due grandi giocatori. Mi hanno detto che Boban è molto intelligente e può fare bene anche questo lavoro, però entrambi sono alle prime esperienze. Non sarà semplice perchè Maldini e Boban avranno la responsabilità di una società gloriosa come il Milan. Speriamo che riescano a fare bene anche da dirigenti".

Secondo lei Suso può fare il trequartista?
"Per quello che ho visto io, può farlo ma non sarebbe la sua posizione naturale, sarebbe adattato. Secondo me da trequartista perde il 20-30% del suo potenziale, rischia di trovare parecchie difficoltà perchè è sull'esterno che lui si trova di più a suo agio".

Torreira può essere l'uomo giusto per il centrocampo rossonero?
"Torreira ha dimostrato in Italia e all'Arsenal di essere un ottimo giocatore. Ha qualità e quantità, è un motorino in mezzo al campo. Giampaolo lo conosce bene, poi chiaramente dipende sempre dal contesto che troverà. Se un giocatore arriva nel contesto giusto può fare bene, mentre se è sbagliato anche i grandi giocatori possono andare in difficoltà. Torreira è comunque un ottimo giocatore".

Nel gioco di Giampaolo i terzini hanno grande importanza e spingono tanto. La prossima può essere finalmente la stagione di Conti?
"Me lo auguro, anche se non sarà facile perchè due infortuni così gravi ti tolgono qualcosa. Dopo che un giocatore subisce due operazioni così importanti, è difficile tornare forte come prima. Io spero che possa riuscirci, ma purtroppo qualche dubbio ce l'ho. E' normale perdere un po' di performance, speriamo che ne perda poca e che possa sopperirla migliorando sotto altri aspetti come quello dell'esperienza e dal punto di vista tattico. Dopo due interventi così è normale che fisicamente un giocatore perda qualcosa".