Assist, crescono i numeri: tutti i passaggi chiave in stagione

22.01.2020 00:12 di Pietro Andrigo   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Assist, crescono i numeri: tutti i passaggi chiave in stagione

Con un'editoriale sull'app ufficiale rossonera, il Milan ha sottolineato la crescita degli assist nelle ultime partite. Questo il contenuto della riflessione: 

"È un classico degli allenatori. Quando analizzano un periodo con pochi gol o senza gol della propria squadra, non si soffermano solo sul tiro, sulla conclusione, sulla finalizzazione. I tecnici chiamano sempre in causa le scelte sull'ultimo passaggio. Siamo quindi nel mondo degli assist, sempre fondamentali. Ci si possono anche inventare gol da soli, dal cielo o giù di lì, come quelli di Theo Hernández contro Spal e Udinese, e non è nemmeno vietato l'assist per se stesso dopo il gioco di sponda di Ibra come ha fatto Rebić di suola sul 3-2, ma se c'è l'assist è meglio. È più bello. Si entra negli highlights e si esulta in due: non solo chi ha fatto gol, ma anche chi ha messo la palla giusta al momento giusto.

Tutto è iniziato a Cagliari, con l'ottima traiettoria di Castillejo per il gol di Leão. Lo spagnolo era sotto contrasto, era lontano dall'area, ma ha pensato una ottima palla da cui è nato il vantaggio rossonero. Una palla precisa e chirurgica, un assist dritto per dritto, invece quello di Theo Hernández a Cagliari per il primo gol del nuovo Ibra rossonero. Poi, Milan-Spal: l'imbucata di Bennacer per Piątek porta il Milan in vantaggio e pochi minuti dopo lo stesso polacco, gratificato dal gol, ha lo stato d'animo giusto per porgere a Castillejo la palla del 2-0. Nel 3-2 di Milan-Udinese invece un assist su tutti: quello di Conti, servito benissimo da Leão, per il pareggio di Rebić. Il secondo tempo delle emozioni è nato proprio in quel momento."