Di Stefano: "Il closing era previsto nei primi di novembre, ma slitterà di un mese causa autorizzazioni bancarie richieste dai cinesi"

14.09.2016 20:15 di Simone Nobilini Twitter:    Vedi letture
Di Stefano: "Il closing era previsto nei primi di novembre, ma slitterà di un mese causa autorizzazioni bancarie richieste dai cinesi"

Peppe Di Stefano, intervenuto su Sky Sport 24 per ripercorrere tutte le tappe che stanno portando alla cessione societaria del Milan, ha voluto nuovamente precisare come il closing possa avvenire nei primi giorni di dicembre, un mese dopo l'iniziale previsione: "Il closing era previsto 90 giorni dopo la firma del preliminare, facendo dei calcoli si arriva all'inizio del mese di novembre. In realtà, il closing ora è previsto per l'inizio di dicembre, perchè c'è stato uno slittamento di circa un mese dovuto soprattutto alle autorizzazioni bancarie per il gruppo cinese: non c'è alcun problema e le parti sono in costante contatto, l'intenzione è quello di provare a chiudere l'affare entro la fine del 2016 in modo da consegnare alla società a partire dall'1 gennaio l'opportunità di costruire un nuovo Milan. Se così sarà, anche a livello di mercato sarà altra storia, e il Milan avrà un'imponenza economica ben diversa. C'è un pizzico di preoccupazione, perchè la tanta confusione di questi anni ha portato un minimo di paura, ma stavolta crediamo che l'affare sia fatto e che manchino dettagli. Al closing i cinesi dovranno versare 420 milioni di euro, perchè 100 li hanno già versati e 520 è il valore complessivo del Milan. I 220 milioni di euro di debiti saranno ereditati dai cinesi, o in un'unica o in più soluzioni, e arriveranno anche 350 milioni di euro (verbalizzati nel contratto) per far tornare il Milan grande sul mercato".