Milan, nuovo test senza Ibra. Contro la Fiorentina per consolidare il primato

29.11.2020 08:00 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Milan, nuovo test senza Ibra. Contro la Fiorentina per consolidare il primato

L’anno scorso il Milan perse malamente in casa contro la Fiorentina, una delle sconfitte più brutte della stagione (insieme al 5-0 in casa dell’Atalanta), ma in panchina sedeva ancora Marco Giampaolo. Nel match di ritorno i rossoneri non andarono oltre l’1-1, a testimonianza di come la gara tra Milan e Fiorentina sia sempre animata da un grande motivazione per il club viola. Oggi alle 15.00 il Milan non solo ha l’opportunità di vendicare il brutto ko dell’anno passato, ma di consolidare il primato in classifica, approfittando anche dei punti persi da Sassuolo e Juventus e di Napoli-Roma, oltre tutte avversarie per un posto in Champions. "Sarà una partita difficile, anche perché arriva dopo una trasferta di Europa League. Milan-Fiorentina è sempre stata una sfida affascinante, loro stanno attraversando un momento così così ma hanno dei valori. Massimo rispetto”, ha spiegato Daniele Bonera in conferenza stampa.

Sarà un nuovo test senza Zlatan Ibrahimovic, fino ad ora i rossoneri senza Zlatan non hanno mai perso (7 vittorie e 3 pareggi in dieci gare), e pure contro il Lille in Europa League hanno dimostrato che il gruppo è solido, mentre il gioco è consolidato. Certo l’assenza di Ibra è pesantissima, perché riguarda il miglior marcatore del campionato, ma il Milan vuole dimostrare che si può andare avanti ugualmente. Oltre al bomber mancheranno anche Leao e Bennacer, mentre ha recuperato Saelemaekers e sarà titolare. Tonali potrebbe giocare dal primo minuto accanto a Kessie. “Sandro è entrato in una realtà diversa, sta crescendo e può diventare importante in pianta stabile in questa squadra. Brahim ha grande tecnica, qualità e visione di gioco; domani potrebbe partire dall'inizio”, ha confessato Bonera.