Di Marzio e il rinnovo di Leao: "Credo che in Italia nessuno oggi possa dare 10 milioni netti ad un giocatore"

05.11.2022 20:27 di Manuel Del Vecchio Twitter:    vedi letture
Di Marzio e il rinnovo di Leao: "Credo che in Italia nessuno oggi possa dare 10 milioni netti ad un giocatore"
MilanNews.it
© foto di DANIELE MASCOLO

Gianluca Di Marzio, intervenuto a Sky Sport 24 nel pre partita di Milan-Spezia, ha parlato così della trattativa per il rinnovo di Leao: “È un rinnovo difficile perché non c’è soltanto una questione relativa al cambio d’agente, che chiaramente ha cambiato un po’ le carte in tavola. Quando si cambia procuratore la società deve sempre ripartire da capo. C’è questa questione fastidiosa dei 19 milioni di euro da dare allo Sporting molto fastidiosa per il giocatore, è chiaro che la richiesta economica è molto alta, perché attraverso quello che andrebbe a guadagnare di più lui spera poi di poter riuscire a saldare il debito con lo Sporting. È a rischio questo rinnovo? Beh non è scontato, non è sicuro, perché se il giocatore pensa di guadagnare 9-10 milioni di euro l’anno il Milan non li ha mai dati a nessuno. Il Milan è sempre stato su cifre sui 6, 6 e mezzo, massimo 7 per qualsiasi giocatore, da Donnarumma a Calhanoglu a Kessie. Poi se il Milan decide di fare lo sforzo e di dargli 10 milioni Leao rinnova domani mattina, ma non credo che voglia fare strappi ad una regola che è sempre stata una regola di fermezza e principio. Credo che in Italia nessuno oggi possa dare 10 milioni netti ad un giocatore…”.