ESCLUSIVA MN - Bertarelli: “Il Milan resta favorito per lo Scudetto e Origi darà un bel contributo alla causa. Giroud? Mi ha impressionato, impatto da top”

20.07.2022 15:00 di Redazione MilanNews Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA MN - Bertarelli: “Il Milan resta favorito per lo Scudetto e Origi darà un bel contributo alla causa. Giroud? Mi ha impressionato, impatto da top”
MilanNews.it
© foto di Antonio Vitiello

L’ex attaccante Mauro Bertarelli ha risposto ai microfoni di MilanNews.it per parlare dell’attualità rossonera, di alcune operazioni di mercato e del prossimo campionato di Serie A che inizierà a metà agosto

Bertarelli, il rinnovo di Ibrahimovic conferma la volontà del Milan di trattenere tutta la sua intelaiatura principale

“Tolto Kessiè, sono rimasti tutti i giocatori che sono stati artefici della vittoria dello Scudetto. E’ fondamentale non smembrare la struttura che ha portato un risultato così prestigioso. Da Ibra a tutti gli altri, il Milan ha trattenuto tutti i più importanti”.

Il mercato sarà all’insegna della linea verde e della futuribilità?

“Sì, penso non si discosterà dal passato. Origi, ultimamente, non giocava tanto con il Liverpool ma porterà esperienza e voglia di emergere nuovamente. Può dare un contributo molto importante alla causa”.

Tenendo conto che davanti Olivier Giroud sembra già ispiratissimo

“Ha iniziato come aveva finito, segnando. Al di là delle amichevoli che spesso lasciano il tempo che trovano, Giroud è un calciatore di enorme spessore che in Italia ha avuto un impatto veramente rilevante”.

Juventus e Inter si sono rafforzate in modo decisivo dal mercato?

“Hanno fatto movimenti giusti e molto importanti ma si parte sempre da un presupposto”

Sarebbe?

“Il Milan ha vinto il campionato, deve essere considerata la favorita. Mi aspetto i rossoneri comunque in lotta per il vertice, al netto che le avversarie si sono rafforzate tanto”.

In termini di percentuale quanto è stato determinante l’apporto di mister Stefano Pioli?

“Ha forgiato un capolavoro. L’impressione che ha sempre dato è quella di un allenatore pacato, umile e voglioso di migliorarsi continuamente. Come allenatore ha impresso la sua mano, tatticamente e mentalmente. Pioli è fondamentale per questo Milan”.

Giusto impostare un discorso di lungo termine con il tecnico?

“Sì, il punto principale è ripartire con questo allenatore. Il Milan di oggi è figlio di Stefano Pioli”.


Intervista di Peppe Gallozzi