ESCLUSIVA MN - F. Galli: "Di buon auspicio il ritorno al gol di Higuain, giusto puntare su giocatori di prospettiva sul mercato. Supercoppa? Il Milan può farcela"

06.01.2019 16:00 di Redazione MilanNews Twitter:   articolo letto 17786 volte
Fonte: Intervista di Thomas Rolfi
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
ESCLUSIVA MN - F. Galli: "Di buon auspicio il ritorno al gol di Higuain, giusto puntare su giocatori di prospettiva sul mercato. Supercoppa? Il Milan può farcela"

Filippo Galli, ex difensore e dirigente rossonero, è stato intervistato in esclusiva da MilanNews.it per un bilancio approfondito della prima parte della stagione del club milanista. Si è parlato anche di come potrà svilupparsi il mercato e della Supercoppa che verrà disputata il 16 gennaio contro la Juventus.

Il Milan ha chiuso il 2018 ad un punto dalla zona Champions, al giro di boa qual è il bilancio della stagione rossonera?

"Un bilancio positivo, la squadra è a ridosso dell'obiettivo che si è prefissata all'inizio della stagione, è ad un punto dalla zona Champions League. Direi che si sono confermati i giovani che si erano proposti negli anni precedenti. Si è chiuso l'anno col ritorno al gol di Higuain, il fatto che si sia sbloccato proprio in chiusura anno può essere di buono auspicio per il prosieguo del campionato. Dal punto di vista psicologico credo lo aiuti, anche dal punto di vista tecnico".

Come valuta il periodo che ha attraversato Gonzalo Higuain?

"La questione è sempre tecnica, l'aspetto psicologico in questa situazione è preponderante ed è probabilmente l'origine dei problemi tecnici. Credo che Higuain sia un giocatore di straordinaria importanza per il Milan, per i gol che può fare, per gli avversari è sempre un calciatore da temere. Spero per i tifosi rossoneri che possa aprire il prossimo anno come ha terminato il precedente, con i gol, sarebbero importanti per raggiungere l'obiettivo. Senza dimenticare quello che ha fatto Cutrone durante questa prima fase della stagione, credo che sia positivo e penso ci sarà bisogno anche del suo apporto".

Il Milan ha deciso di non puntare su giocatori come Ibrahimovic e Fabregas, preferendo optare per profili più giovani sul mercato. Cosa si aspetta da questo mercato di gennaio?

"In linea generale dico che è sempre giusto prendere giocatori di prospettiva anche se il Milan deve tenere presente che ha immediate necessità di fare risultati, dovrà essere bravo a cogliere opportunità che siano in grado di garantire sia la prospettiva, sia l'immediato. La complessità del compito sarà questa. Mi auguro che riesca a trovare giocatori che siano utili per quelli che sono gli obiettivi del club".

Il 16 gennaio il Milan affronterà la Juventus in Supercoppa, i rossoneri possono impensierire il club bianconero?

"Una partita può avere un finale che potrebbe anche non rispecchiare i valori in campo, la Juventus per valori è superiore ma in una partita secca può succedere di tutto. Credo che il Milan possa preparare la partita e anche vincere. Mancherà Suso ma comunque ha un potenziale importante, non è come quello della Juve ma ha comunque il suo potenziale. Sicuramente Suso è una pedina importante ma in una partita secca i valori in campo possono anche non rispecchiarsi. E' la classica finale, in novanta o più minuti può essere che a vincere non sia chi ha i valori tecnici più elevati. In una partita secca può andare anche diversamente".