ESCLUSIVA MN - Hirst (Times Sport): "Bruno Fernandes come Ibra. I tifosi dello United amavano l'arroganza di Zlatan"

26.02.2021 20:00 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
© foto di
ESCLUSIVA MN - Hirst (Times Sport): "Bruno Fernandes come Ibra. I tifosi dello United amavano l'arroganza di Zlatan"

Per parlare del sorteggio di Europa League che vedrà la sfida fra Milan e Manchester United agli ottavi di finale, la redazione di MilanNews.it ha contattato in esclusiva Paul Hirst, giornalista del Times Sport che si occupa delle due squadre di Manchester. Queste le domande e le risposte:

Presentiamo ai tifosi rossoneri i loro prossimi avversari di Europa League. Com'è stata la stagione del Manchester United finora? "Quest'anno lo United è andato oltre le aspettative. Fino a qualche settimana fa erano in testa al campionato, ma nelle ultime cinque giornate hanno lasciato per strada nove punti, quindi le loro chance di vincere la Premier sono basse. Ma anche se dovessero finire secondi in ogni caso sarebbe un buon risultato, anche a causa dell'incredibile stagione che sta facendo il Manchester City. Tornando ai Red Devils, essere stati eliminati dalla Champions League è stata una grossa delusione ma se dovessero finire tra le prime quattro in campionato sarebbe comunque considerato un buon risultato":

Parliamo ora della formazione. Qual è l'undici ideal di mister Solskjaer? "Con tutti a disposizione la sua miglior formazione è la seguente, schierata col 4-2-3-1: De Gea; Wan-Bissaka, Bailly, Maguire, Shaw; McTominay, Pogba; Greenwood, Bruno Fernandes, Rashford; Cavani".

Con 22 gol in 38 presenze è impossibile non parlare di Bruno Fernandes. Sta avendo una stagione straordinaria: "Bruno Fernandes è il miglior colpo di mercato che lo United ha fatto dal giorno in cui Sir Alex Ferguson si è ritirato. Le sue statistiche sono incredibili, ma il suo impatto è stato ancora più determinante fuori dal campo: il portoghese è diventato il leader che mancava alla squadra. Mette pressione alla squadra alzando sempre di più gli standard, e chi sbaglia viene sempre richiamato e sollecitato. Ha le abilità tecniche e la personalità di un giocatore che non sfigurerebbe in una delle migliori squadre di Ferguson. È un fenomeno".

Manchester United-Milan segnerà anche il ritorno di Zlatan Ibrahimovic all'Old Trafford. Lo svedese che ricordi ha lasciato in Inghilterra? "Ha lasciato davvero degli ottimi ricordi. L'impatto di Zlatan allo United è stato simile a quello di Bruno Fernandes ora. È arrivato in una squadra che peccava d'esperienza, leadership e mentalità vincente. Ibra ha davvero elevato tutti intorno a lui. Senza i suoi gol lo United non avrebbe mai vinto l'Europa League e la Carabao Cup nel primo anno di Mourinho. I tifosi dello United amavano la sua arroganza, il suo desiderio di vittoria e gli alti standard che ha settato. Per loro era come un Cantona dei giorni nostri".

Guardando qualche match dello United ho notato che Maguire e Lindelof stanno avendo qualche difficoltà. Cosa ne pensi? "Per me la miglior coppia di centrali che lo United ha a disposizione è Maguire-Bailly. Quando Lindelof e Maguire giocano insieme si nota che in difesa manca velocità. Inoltre Lindelof non è neanche tra i migliori nel gioco aereo, non è l'ideale. In ogni caso Maguire è molto bravo con la palla tra i piedi. È abile nel costruire delle occasioni dal basso con passaggi precisi e determinanti, ed è anche un ottimo capitano. Gli altri giocatori fanno affidamento su di lui ed è un leader molto forte, proprio come Bruno Fernandes".

Il 7 marzo ci sarà il derby contro il City, mentre l'11 marzo andrà in scena la partita d'andata contro il Milan. Con lo United secondo in classifica in Premier League pensi che Solskjaer darà priorità al campionato o all'Europa League? "Credo che darà priorità al campionato. La corsa per i primi quattro posti è molto tirata e lo United ha davvero bisogno di essere in Champions League l'anno prossimo. In ogni caso hanno una rosa davvero profonda, ed è il motivo per cui in stagione hanno fatto così bene. Quando Cavani ha avuto bisogno di riposo è entrato Martial ad esempio. Solskjaer ha fatto un sacco di rotazioni anche a centrocampo: Matic ha giocato molto bene insieme a Pogba quando entrambi sono stati disponibili. Poi c'è Dean Henderson, uno dei migliori giovani portieri in Inghilterra. Ha giocato molto bene nelle coppe quest'anno, un giorno sarà lui a sostituire De Gea".

Intervista di Manuel Del Vecchio.