Le grandi trattative del Milan - 2008, si pesca ancora in Brasile. A dicembre colpo T. Silva

28.03.2020 21:31 di Pietro Andrigo   Vedi letture
© foto di Alberto Lingria/PhotoViews
Le grandi trattative del Milan - 2008, si pesca ancora in Brasile. A dicembre colpo T. Silva

I grandi colpi del Milan spesso sono arrivati dal Brasile. E così come era stato fatto con Alexandre Pato l’anno precedente, nel dicembre del 2008 il Milan prese Thiago Silva per averlo in campo il campionato successivo. La regola degli extracomunitari vietava infatti il tesseramento del forte difensore verdeoro, ma per assicurarsi il giocatore i rossoneri decisero di chiudere l’affare a dicembre e aspettare sei mesi per vederlo giocare. Nel dicembre del 2008 il direttore sportivo Ariedo Braida in accordo con Adriano Galliani e Silvio Berlusconi si accordò con la Fluminense per prendere Silva a 10 milioni di euro, mentre il giocatore firmò un quadriennale da 2,5 milioni di euro. Non era la prima volta che i rossoneri cercavano di prendere Thiago , ma la società brasiliana fin a quel momento aveva sempre rifiutato il corteggiamento del Milan. 

I continui viaggi di Leonardo e Braida in Brasile servirono però a convincere il giocatore a partire per l’Europa, promettendogli un salto di qualità necessario per la maturazione personale. Lo sbarco a Milano per le visite mediche avvenne a dicembre, così Silva ebbe diversi mesi a disposizione per ambientarsi e conoscere al meglio le strutture del centro sportivo di Milanello, in modo da preparare l’esordio per la stagione successiva. Dopo l’esordio del 22 agosto 2009 sul campo del Siena, l’8 novembre Thiago trovò anche il suo primo gol contro la Lazio. In coppia con Alessandro Nesta il Milan aveva il duo di entrali difensivi più forte d’Italia in quel periodo. Il giocatore classe 1984 con la maglia rossonera ha disputato in totale 119 partite e segnato sei reti. Nell’estate del 2012 fu veduto al Paris Saint Germain insieme a Zlatan Ibrahimovic.