Pioli e quella "sfida affascinante" da provare a vincere: sbloccare Leao e farne un campione

02.08.2020 11:59 di Salvatore Trovato   Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Pioli e quella "sfida affascinante" da provare a vincere: sbloccare Leao e farne un campione

"Riuscire a far esplodere Leao è una delle sfide più affascinanti". Ci proverà, Stefano Pioli, perché crede nelle qualità del ragazzo, che ha solo bisogno di essere stimolato, seguito e - perché no! - strigliato. Lo sa bene l’allenatore e lo sa bene Ibrahimovic, il quale, da buon leader, non risparmia mai rimbrotti e occhiatacce ai compagni quando serve.

BILANCIO - "Stiamo parlando di un talento, di un potenziale importante che può e deve sbloccarsi definitivamente", ha aggiunto Pioli al termine del match contro il Cagliari, evidenziando così le potenzialità del giovane portoghese, mostrate solo a sprazzi nella sua prima stagione in Italia. Il bilancio non è eccezionale ma neppure da buttare: 33 presenze complessive tra Serie A e Coppa Italia, 6 gol (tutti in campionato) e una manciata di assist. Leao avrebbe certamente potuto fare di più, ma ha compiuto da poco 21 anni e ha tutto il tempo per rifarsi.

CLASSE - L’autorete che ha sbloccato la gara con il Cagliari nasce da una sua stoccata di fioretto. E che meraviglia sarebbe stato quel gol in rovesciata (questione di centimetri, peccato!). La stoffa c’è e si vede, la personalità un po’ meno. Ed è lì che Pioli dovrà intervenire se vuole vincere questa sfida affascinante. Perché nel Milan che potrebbe non aggiungere attaccanti all’attuale rosa, l’apporto di Leao sarà fondamentale.