TMW - I racconti dei protagonisti: "L’Hellas, l’Inter e l’idea di Galliani". Bonaventura-Milan, la storia

03.04.2020 07:15 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
TMW - I racconti dei protagonisti: "L’Hellas, l’Inter e l’idea di Galliani". Bonaventura-Milan, la storia

Estate 2014. Un’estate molto calda per Giacomo Bonaventura, grande protagonista con la maglia dell’Atalanta. Una stagione che lo rende uomo mercato fino all’ultimo giorno. “L’ultimo giorno di mercato eravamo a Milano negli uffici del Presidente Percassi con il figlio Luca e l’ex dirigente orobico Pierpaolo Marino”, dice per I racconti dei protagonisti di TuttoMercatoWeb l’ex agente del centrocampista del Milan, Giocondo Martorelli. “La notte precedente - racconta Martorelli - il direttore sportivo del Verona, Sean Sogliano, in un ristorante mi disse che avrebbe voluto il calciatore. Lo comunicai alla società e allo stesso Bonaventura, il quale mi disse che non avrebbe cambiato squadra se non per un club più importante”. E la chiamata di un club più importante, effettivamente, arrivò. “Ad un certo punto - rivela l’ex agente di Bonaventura - il direttore sportivo dell’Inter, Piero Ausilio, mi disse che era molto interessato al ragazzo, un affare però subordinato all’eventuale cessione di Guarin. Passarono delle ore, Ausilio poi mi comunicò che la trattativa per la partenza di Guarin aveva subito un rallentamento ma che avrebbe fatto di tutto per portare ugualmente Bonaventura all’Inter. Poi seppi che Mazzarri non diede l’ok”.

Mentre l’Inter corteggiava Bonaventura, l’Atalanta continuava a vivisezionare il mercato. “Marino - continua Martorelli - valutò altre offerte. Ad un certo punto arrivò la telefonata di Galliani che manifestò interesse per il calciatore. Andammo con la macchina del presidente nella nuova sede del Milan. E non dimenticherò mai che durante il tragitto dopo aver salutato Bonaventura telefonicamente, Galliani mi tenne tutto il tempo al telefono per capire se effettivamente stessimo andando verso la sede del Milan. Arrivammo in sede accolti in modo straordinario, l’Atalanta trovo l’accordo con il Milan e noi quello economico per cinque anni. Credo che sia stato l’acquisto più importante del Milan, per appena sei milioni di euro. Una cifra - conclude Martorelli - ben spesa”. Il sondaggio del Verona, il corteggiamento dell’Inter. E la firma con il Milan, all’ultima ora dell’ultimo giorno di mercato. Inizia così la storia rossonera di Jack Bonaventura...